Indagini statistiche economiche

Il turismo italiano e la crisi economica

Il turismo italiano è l’unico settore in grado di fronteggiare la crisi economica, continuando a generare crescita, occupazione e sviluppo. Nonostante la difficile congiuntura internazionale, nei primi sei mesi dell’anno c’è stato un boom di turisti stranieri, mentre, quasi la metà degli italiani è andata in vacanza nel periodo estivo, e l’occupazione del comparto è aumentata (2,2 milioni di persone).
Secondo i dati del ministero del Turismo, 24,5 milioni di italiani sono andati in vacanza, spendendo in media 743 euro (contro i 662 euro del 2010) e prediligendo una località italiana. Più di 1 milione di persone ad agosto hanno affollato spiagge, città d’arte, oppure, si sono diretti verso località montane e agriturismi. In particolare, è cresciuto il turismo con animali domestici (+31,9% rispetto al 2010).  Ma è il turismo degli stranieri a registrare un vero e proprio boom con un incremento, nei primi sei mesi dell’anno, pari al  6,6% delle presenze, per una spesa complessiva di 7,37 miliardi (+7,3% rispetto al 2010).  I Paesi di provenienza che hanno fatto registrare il maggior incremento percentuale, anche grazie ad offerte con aerei economici, sono: Cina (+ 86%), Messico (+84,8%) e Australia (38,3%).  Significativa la crescita di turisti brasiliani (+22,1%),  russi  (+20,6) e statunitensi  (+14,3).  Nei mesi estivi la quota di turisti stranieri, provenienti soprattutto da Germania, Francia e Olanda, ha raggiunto il 34%, contro il 32,8% dello scorso anno.  Nei mesi estivi sono aumentate anche le prenotazioni in hotel: il numero di camere vendute, rispetto al 2010, è cresciuto del 2,9% a giugno, del 3,7% nel mese di luglio e del 5,4% ad agosto.

Pacchetti vacanza, voli economici e offerte lastminute sono importanti alleati delle famiglie, soprattutto in tempi di ristrettezze economiche, in quanto consentono, anche a chi non potrebbe permetterselo, di godersi il meritato riposo lontano dallo stress quotidiano. A contribuire all’ottimo risultato del settore, c’è poi l’offerta diversificata di eccellenze italiane, apprezzate in tutto il mondo, dall’enogastronomia, alle città d’arte, sino alla natura e alle splendide località di mare o di montagna.

Info su: Mena Santoro

Ogni viaggio rappresenta un tassello della nostra anima ed è qui, tra queste pagine, che troverete la mia! Statistiche sul turismo, consigli e itinerari di viaggio a portata di un click! Altre info: Cruise addict - Social Media Specialist - Seo Copywriter - Travel Blogger dal 2009

1 Commenti

  1. La crisi del settore turistico, passa anche per una cattiva strategia di web marketing che attualmente, invece che focalizzare l’attenzione sulla destinazione turistica intesa come un complesso di attività culturali, ricreative etc.. centra l’attenzione sulla promozione della struttura. Sul mio articolo trovate un approfondimento di quello che sto dicendo: http://www.viralia.it/blog/whr-destination-workshop/

Your comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *